L’adlocutio era il discorso solenne che veniva pronunciato dal console, in epoca repubblicana, e dall’imperatore, o un generale, di fronte l’esercito schierato nel periodo dell’impero romano.

GERMANICO E L’ADLOCUTIO

Germanico Cesare, nella statua bronzea di Amelia – come il Divo nonno  nel celebre marmo dell’Augusto di Primaporta, è vestito come un comandante trionfante, col braccio alzato nella posa dell’adlocutio – a dimostrazione di quello che qualcuno definì come “impareggiabile soldato e carismatico condottiero, raffinato, empatico, colto, amatissimo dal popolo e dai soldati, mai vinto da nessun nemico sul campo.”


Statua bronzea di Germanico Cesare al museo archeologico di Amelia
Il Germanico di Amelia /// Museo Archeologico di Amelia

2019, AMELIA: BIMILLENARIO GERMANICO

Il 22 marzo, con l’evento “Valerio Massimo Manfredi racconta Germanico Cesare” – presso il Teatro Sociale di Amelia, si darà inizio alle celebrazioni per il Bimillenario dalla morte di Germanico che continuerà per tutto il 2019 con tutta una serie di iniziative ad Amelia tra cui il 24-25 maggio, il Convegno Internazionale “Germanico a un passo dall’impero”, e il 10 ottobre – data della morte – la Mostra sul generale romano, al Museo Archeologico.


Valerio Massimo Manfredi racconta, Germanico Cesare /// Amelia, Teatro Sociale
Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *