Attorno al mito del condottiero romano è stato ideato “Germanico Giulio Cesare, a un passo dall’Impero” un convegno che ha lo scopo di valorizzare e attribuire una adeguata risonanza alla figura del personaggio storico e al bronzo custodito all’interno del Museo Archeologico e Pinacoteca di Amelia.

GERMANICO CESARE… A UN PASSO DALL’IMPERO

Il Convegno intende indagare gli aspetti essenziali della complessa personalità di Germanico, condottiero, leader politico, letterato e scrittore, sullo sfondo del contesto storico e sociale dell’epoca.

Le contraddizioni e i punti di forza della “rivoluzione augustea” si riflettono sulla figura di Germanico e sugli attori della scena storica rivelando l’ambivalenza dell’età aurea instaurata da Ottaviano, che nasconde, al di sotto di una superficie perfettamente omogenea, come quella delle statue di marmo, intrighi e spietate lotte per il potere.

Il Convegno si concentra poi in modo specifico sui ritratti dei protagonisti, da Germanico a Druso ad Agrippina Maggiore e Minore e sull’immaginario celebrativo rappresentato in particolare dagli archi onorari di Germanico e Druso, per formulare infine ipotesi sul contesto antico di fruizione della statua e mettere in luce i concetti chiave e le trasformazioni della fortuna di Germanico in epoca moderna.


PROGRAMMA DEL CONVEGNO

24 maggio – venerdì

ore 9.00  – Apertura ufficiale delle Celebrazioni del Bimillenario della Morte di Germanico.
Introduce:
Daniele Manacorda: Presidente del comitato nazionale per le celebrazioni del Bimillenario della morte di Germanico
Saluti: 
– Laura Pernazza: Sindaco del Comune di Amelia
Luigi Carlini: Presidente della Fondazione Carit (Cassa Risparmio Terni e Narni) 
Francesco Scoppola: Direttore Generale Educazione e Ricerca del Mibac

ore 9.30  Apertura del Convegno con Marcello Barbanera, Presidente del comitato scientifico per le celebrazioni del bimillenario della morte di Germanico

Presiede: Daniele Manacorda, Università Roma Tre

ore 9.45 – Conferenza Inaugurale: Il quadro storico dell’epoca di Germanico – Yann Rivière, Ecole Hautes Etudes Sciences Sociales Parigi

ore 10.45 – Coffee break

ore 11.00
Presiede: Edoardo D’Angelo, Università Suor Orsola Benincasa di Napoli 

Ruolo, importanza e popolarità di Germanico nella documentazione epigrafica latina e greca – Gian Luca Gregori e Francesco Camia Sapienza Università di Roma

ore 11.30 – Germanico è morto, viva Germanico: gli onori funebri a Germanico alla luce della Tabula Tifernas Tiberina – Mafalda Cipollone, Museo Archeologico Nazionale dell’Umbria

ore 12.00 – La tomba dei servi di Germanico – Daniele Manacorda, Università Roma Tre

ore 12.30 – Archi dedicati a Germanico – Stefano Tortorella, Sapienza Università di Roma

ore 13.00 Pranzo

ore 15.00
Presiede: Stefano Tortorella, Sapienza Università di Roma

Le donne di Germanico Francesca Cenerini Università di Bologna

ore 15.30 – Una vita per immagini: le statue e i volti di Germanico – Massimiliano Papini, Sapienza Università di Roma

ore 16.00 – I figli di Germanico – Dietrich Boschung, Internationales Kolleg Morphomata Colonia

ore 16.30 Coffee break

ore 16.45
Presiede: Alessandra Bravi, Ruprecht-Karls-Universität Heidelberg

Immagine militare di Germanico – Matteo Cadario, Università degli Studi di Udine

ore 17.15 – Il volto di Germanico sulle monete – Annalisa Polosa, Sapienza Università di Roma


25 maggio – sabato

ore 9.00
Presiede: Giorgio Piras, Sapienza Università di Roma

La statua di Germanico nel suo contesto – Alessandra Bravi, Ruprecht-Karls-Universität Heidelberg

ore 9.30 – Studi metallurgici sul Germanico di Amelia – Alessandra Giumlia Mair AGM Archeoanalisi

ore 10.00 – Gli Aratea di Germanico come poema augusteo – Emanuele Berti, Scuola Normale Superiore, Pisa 

ore 10.30 – Coffee break 

ore 10.45
Presiede: Marcello Barbanera, Sapienza Università di Roma 

Germanico nella pittura del Sei e Settecento – Stefan Albl, Center for Advanced Study in the Visual Arts, National Gallery of Art, Washington

ore 11.15 – La figura di Germanico nell’opera in musica – Michele Napolitano, Università di Cassino

ore 11.45 Germanicus 1817 – Mara Fazio, Sapienza Università di Roma